il Diritto Marittimo

IV - 2019

 

back

Angelo Boglione 1935 - 2019

GIORGIO BERLINGIERI – The Italian Maritime Law Association: over 120 years since its foundation

DOTTRINA

CHRISTIAN BEINIS – The International Regime of offshore platform decommissioning
ABSTRACT
Nowadays, a large number of offshore oil and gas structures are approaching the
end of their life cycle, and our understanding of the environmental effects of different
decommissioning strategies is incomplete.
the aim of this paper is to examine how the decommissioning is regulated at an
international level, and to critically analyse if the actual regime is sufficient or needs
a new comprehensive regulation. the term “decommissioning” became a central
matter in the international oil industry after the Brent Spar incident, in 1995; prior
to that incident, many would refer to the concept of removing as ‘abandonment’1.
this paper first briefly examines the meaning of decommissioning and its
procedure, with emphasis on the main issues and dangers related to it. Secondly, an
account is provided of the main international and regional conventions which try to
regulate the decommissioning phases. finally, the analysis investigates the actual
regime in the united kingdom with a deeper analysis of the Petroleum act. in the
last part of the paper it will be analysed the possible and hypothetical liabilities
connected with the abandonment of the offshore facility.
the overall objective is therefore to identify different challenges and
complications, which arise from decommissioning issues, and to develop possible
solutions.
Al giorno d’oggi, un grande numero di strutture e piattaforme destinate al settore
oil and gas sono giunte alla fine del proprio ciclo produttivo, nonostante ciò, i risultati
cui è approdata la ricerca scientifica in merito alla individuazione dei rischi ambientali
connessi alle svariate strategie di decommissioning risultano, tuttora, incompleti e non
sufficienti. Il presente contributo ha ad oggetto l’analisi della regolamentazione dell’attività
di smantellamento delle piattaforme offshore sia a livello interno che sovranazionale e,
in particolare, la disciplina contenuta nel Petroleum Act del 1998, al fine di fornire una
panoramica per quanto possibile esaustiva dell’attuale quadro giuridico in materia.
L’articolo esaminerà inizialmente il significato del termine “decommissioning”,
ricostruendo con approccio sistematico le varie fasi del procedimento di smantellamento
delle piattaforme offshore ed evidenziandone le problematiche giuridiche e le criticità
connesse. Nell’ultima parte dell’articolo verranno analizzate le competenze degli
operatori coinvolti, nonché i profili di responsabilità connessi all’abbandono e allo
smantellamento delle infrastrutture offshore.

GIORGIO MARIA BRIOZZO – Il ruolo del comandante di nave in relazione ad ipotesi di soccorso in mare nel diritto nazionale ed internazionale
ABSTRACT
Il diritto internazionale e quello nazionale incaricano il comandante di nave di
un ruolo preminente nel sistema predisposto allo scopo del soccorso in mare delle
persone che ivi si trovino disperse o in pericolo, i cui diritti sono tutelati da antiche
consuetudini e da norme positive condivise dalla comunità internazionale. Da tale
ruolo discendono in capo al comandante numerose facoltà, obblighi e responsabilità
di natura pubblica, civilistica, penale ed internazionale, che si intersecano e sovrappongono
in un impianto normativo di particolare complessità. l’articolo si propone
di riassumere le principali questioni giuridiche che il comandante di nave è chiamato
a tenere in debita considerazione a cagione del ruolo che gli è attribuito. Dal superamento
del numero massimo di passeggeri consentito, agli aspetti di pubblica sanità
e di immigrazione, dalla soggezione alle autorità competenti e alle misure di polizia
dei mari, dal rispetto dei diritti umani fondamentali alla protezione internazionale,
sono richiamate le norme ed i principi di fonte internazionale, europea ed italiana applicabili
a tale materia di pressante attualità.
International and domestic law entrust shipmasters with a fundamental role
within the system of regulations and relevant entities that has been set up for the rescue
of those who are lost or in distress at sea, whose rights are assured by ancient customs
and positive rules shared by the international community. In this context, the role of
the shipmaster entails formal authority, decisional power, obligations and
responsibilities of public, civil, criminal and international nature; elements that
intertwine and overlap in a highly complex legal system.
This article will develop a framework outlining the main legal aspects and their
implications that shipmasters must take in due consideration because of the role vested
in them. With this objective in mind, the Author will recall and analyse the
International, European and Italian rules and principles that apply to an array of legal
ramifications that spans from the violation of the maximum allowed number of
passengers, to consideration of public health and immigration laws, from subjection to
competent authorities to sea policing and, lastly, from respect of human rights to
international protection.

ANDREA CALIGIURI – Les droits de l’État du pavillon sur les épaves des navires de guerre et des navires d’État
RÉSUMÉ
En droit international, le statut juridique des navires de guerre et des autres navires
utilisés uniquement pour des services gouvernementaux à des fins non commerciales est
établi depuis longtemps. Au contraire, le statut de ces navires après qu’ils ont coulé est
une question qui soulève de nombreuses ambiguïtés. Cette contribution a le but
d’analyser le régime juridique des épaves des navires de guerre et d’autres navires d’État
à travers les instruments juridiques pertinents et la pratique des États et de proposer
quelques observations à ce sujet.
ABSTRACT
The legal status in international law of operational warships and other ships
used only on governmental non-commercial service has been long established. in
con trast, the status of such vessels after they have sunk remains a mat ter of
considerable uncertainty. this paper aims to analyse the legal regime of wrecks of
warships and other state-owned ships through the relevant legal instruments and the
practice of States and to offer some observations thereon.
ABSTRACT
Nel diritto internazionale, lo status giuridico delle navi da guerra e di altre navi
utilizzate solo per servizi governativi non commerciali è stato stabilito da lungo
tempo. al contrario, lo status di tali navi dopo che sono affondate è una questione
che solleva molti dubbi. Questo contributo ha lo scopo di analizzare il regime
giuridico applicabile ai relitti di navi da guerra e altre navi di Stato attraverso gli
strumenti giuridici pertinenti e la prassi degli Stati e di offrire alcune osservazioni sul
tema.

NOTE E OSSERVAZIONI A SENTENZA

VASCO BECKER-WEINBERG – The M/V “Norstar” Case (Panama v. Italy)
ANDREA BERGAMINO – La conformità con il diritto dell’Unione Europea del
requisito di bandiera richiesto nell’ambito di procedure ad evidenza pubblica per l’affidamento di servizi in ambito portuale
LEONIDA GIUNTA – I bacini di carenaggio per il diporto nautico non possono essere riservati in esclusiva
MICHELE MUNARI – Azione di classe e risarcimento del danno non patrimoniale
MARIA PIERA RIZZO – Presupposto del pericolo e compenso di soccorso
FRANCESCA SALERNO – La nozione di vettore aereo operativo nel Regolamento (CE) n. 261/2004
PIETRO SANNA – La determinazione della giurisdizione in materia di lavoro marittimo al vaglio delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione: il criterio dello “stabilimento di assunzione” e la (ir)rilevanza della nazionalità della nave

GIURISPRUDENZA INTERNAZIONALE

DIRITTO DEL MARE – art. 87 UNCLOS – Libertà di navigazione – Diritto di lasciare un porto per dirigersi verso acque internazionali – Non sussiste.
DIRITTO DEL MARE – art. 87 UNCLOS – Libertà di navigazione – Applicazione di norme penali dello Stato a navi straniere in acque internazionali - Violazione.
DIRITTO DEL MARE – art. 300 UNCLOS – Dovere di buona fede - Necessità di collegamento a specifici obblighi. ITLOS 10 aprile 2019 (con nota di V. BECKER-WEINBERG)

GIURISPRUDENZA DELL'UNIONE EUROPEA

TRASPORTO AEREO – art. 2.b) Regolamento (CE) n. 261//2004 – Nozione di “vettore operativo” – Wet leasing. Corte di Giustizia UE, Sez. III, 4 luglio 2018 (con nota di F. SALERNO)
TRASPORTO AEREO – artt. 3.5, 5.1.c) e 7.1 Regolamento (CE) n. 261/2004 – Volo in coincidenza con seconda tratta tra aeroporti di paesi terzi operato da vettore non comunitario – Compensazione pecuniaria per ritardo – obbligo del vettore contrattuale comunitario. Corte di Giustizia UE, Sez. IX, 11 luglio 2019
TRASPORTO AEREO – Convenzione di Montreal 1999 – regolamento (CE) n. 261/2004 – Cumulo di domande – Giurisdizione.
TRASPORTO AEREO – art. 33 Convenzione di Montreal 1999 – Disciplina anche la competenza territoriale. Corte di Giustizia UE, Sez. I, 7 novembre 2019

GIURISPRUDENZA ITALIANA

ASSICURAZIONE – Colpa con previsione dell’assicurato – esclusione della copertura. Trib. Napoli 10 gennaio 2019
CLAUSOLA COMPROMISSORIA – Rilevabilità d’ufficio della questione relativa all’invalidità della clausola compromissoria.
LAVORO MARITTIMO – Licenziamento illegittimo – Giurisdizione del giudice italiano – Convenzione di Bruxelles 1968. Cass. Civ., Sez. II, 14 luglio 2017, n. 17549 (con nota di P. SANNA)
PORTI – Gestione dei bacini di carenaggio – Facoltà della società concessionaria di riservare a sé o ai propri soci la gestione dei bacini in esclusiva e senza limiti di tempo – Lesione della concorrenza.
PORTI – Gestione dei bacini di carenaggio – Facoltà della società concessionaria di riservare a sé o ai propri soci la gestione dei bacini in esclusiva e senza limiti di tempo – Essential facilities . T.A.R. Liguria, Sez II, 22 giugno 2018, n. 556 (con nota di L. GIUNTA)
PORTI – Servizio di pulizia degli specchi acquei – Iscrizione del mezzo nautico nel registro di cui all’art. 146 cod. nav. T.A.R. Toscana 18 aprile 2017, n. 00580 (con nota di A. BERGAMINO)
SOCCORSO – Nozione di pericolo – Probabilità di grave danno.
SOCCORSO – Situazione di pericolo – Fattispecie.
SOCCORSO – Compenso – Fattispecie. App. Genova 17 dicembre 2018 (con nota di M.P. RIZZO)
SPEDIZIONE – Distinzione dal trasporto – indizi indicativi.
SPEDIZIONE – Responsabilità dello spedizioniere per avaria del carico – Presupposti. Trib. Milano 27 marzo 2019
SPEDIZIONE – Spendita del nome del mandante – rimborso di somme reclamate dal vettore – Difetto di legittimazione dello spedizioniere. Trib. Trieste 30 luglio 2019
TRASPORTO INTERMODALE – Disciplina applicabile – Codice civile. Trib. Milano 27 marzo 2019
TRASPORTO FERROVIARIO – Class action – Disservizi e ritardi – risarcimento del danno non patrimoniale – Presupposti.
TRASPORTO FERROVIARIO – Termine di prescrizione ex art. 2951 cod. civ. – obblighi accessori del vettore – applicabilità.
TRASPORTO FERROVIARIO – Concorso di azione contrattuale ed extracontrattuale – limiti di ammissibilità.
TRASPORTO FERROVIARIO – Termine di prescrizione ex art. 2915 cod. civ. – Principio di effettività della tutela – Compatibilità. Cass., Sez. III, 31 maggio 2019, n. 14886 (con nota di M. MUNARI)
TRASPORTO AEREO – Perdita di bagaglio – Responsabilità del vettore contrattuale per le attività del vettore operativo. Cass., Sez. III, 30 gennaio 2019, n. 2544
TRASPORTO TERRESTRE – Appalto di servizi di trasporto – Prescrizione – art. 2951 cod. civ. Trib. Roma 7 gennaio 2019

GIURISPRUDENZA INGLESE E STATUNITENSE

LAVORO MARITTIMO – Risarcimento danni per infortunio – innavigabilità della nave – esclusione dei “punitive damages”. U.S. Supreme Court 24 giugno 2019
TRASPORTO MARITTIMO – Trasporto sopra coperta – Clausola di esonero da responsabilità del vettore. QBD - Commercial Court 18 aprile 2019

GIURISPRUDENZA SPAGNOLA

GIURISDIZIONE – Lavoro nautico – art. 21.2 regolamento (UE) n. 1215/2012 – Porto di stazionamento abituale dell’imbarcazione – Rilevanza – Bandiera dell’imbarcazione - irrilevanza. Juzgado de lo Social Palma de Mallorca, 28 giugno 2018
TRASPORTO TERRESTRE – Diritto spagnolo – Azione diretta del sub-vettore nei confronti del mittente – Presupposti. Trib. Supremo, Sala I Civil, 6 maggio 2019, n. 248

CRONACHE E NOTE

FRANCESCO SICCARDI – Le navi autonome. Maritime Autonomous Surface Ships (Maas)

NOTIZIARIO

CMI/AMDM MÉXICO. In tribute to the late Francesco Berlingieri (1922-2018)
CMI – Relazione su Colloquium Città del Messico 30 settembre - 2 ottobre 2019
Una norma del 2013 della Corte Suprema olandese

RASSEGNA BIBLIOGRAFICA

XOSÉ MANUEL CARRIL VAZQUEZ, La pesca pirata. Un estudio jurídico desde la perspectiva del Derecho del Trabajo y de la Seguridad Social
IVA SAVIC´, Spreading the Wings of EU Aviation Acquis - Comprehensive Air Transport Agreements