il Diritto Marittimo

I - 2021

back

 

 

DOTTRINA

ALESSIO CLARONI – L’impatto del d.lgs. n. 229/2017 (e del d.lgs. n. 160/2020) sui profili infrastrutturali della nautica da diporto

ABSTRACT
Il contributo si propone di analizzare i profili infrastrutturali connessi alla navigazione svolta per fini diportistici alla luce delle novità intervenute sul Codice della nautica da diporto (d.lgs. n. 171/2005) a seguito della entrata in vigore del d.lgs. n. 229/2017, che ha introdotto un nuovo capo ii-quater rubricato «Strutture dedicate alla nautica da diporto». Fornite alcune considerazioni preliminari sulle strutture dedicate alla nautica da diporto, l’autore sofferma, poi, l’attenzione sul predetto capo ii-quater e, in quel contesto, sulle disposizioni in esso contenute (dall’art. 49-nonies all’art. 49-duodecies), svolgendo considerazioni che tengono conto anche di quanto disposto dal recente d.lgs. n. 160/2020.

The paper analyses the issue of infrastructures in the context of pleasure boating in the light of the innovations introduced to the Code of recreational boating (Legislative Decree No. 171/2005) by Legislative Decree No. 229/2017, which
introduced a new chapter II-quater entitled «Structures dedicated to recreational boating». After some preliminary considerations on infrastructures dedicated to recreational boating, the aforementioned chapter II-quater is analysed and, in that context, the provisions contained therein (from article 49-nonies to article 49-duodecies), also taking into account the provisions of the recent Legislative Decree No. 160/2020.

ANNA LAZZARO – Le concessioni demaniali marittime tra principi comunitari e ordinamento interno: gli attuali sviluppi normativi e giurisprudenziali. Quali prospettive?

ABSTRACT
Con l’approvazione della legge finanziaria 2019 che ha prorogato le concessioni
marittime ad uso turistico-ricreativo in essere – proroga confermata dal comma 2
dell’art. 182 del c.d. Decreto rilancio del 2020 – e con recente giurisprudenza della
Corte Costituzionale e del Consiglio di Stato, ritorna di attualità la questione della
corretta applicazione a tali concessioni della Direttiva Bolkestein 2006/123/Ce (Direttiva
servizi). Da tempo si auspica una riforma del settore che riesca a conciliare
l’applicazione dei principi europei – della libera concorrenza e della libertà di stabilimento
– la fruibilità dei beni pubblici da parte della collettività, la tutela del legittimo
affidamento dei concessionari e di certezza del diritto.
Le recenti decisioni, normative e della giurisprudenza sollecitano nuove considerazioni,
nella prospettiva di una riforma strutturale che contemperi esigenze di
natura pubblicistica e privatistica e che possa introdurre un disegno duraturo, capace
di fornire adeguate certezze alle imprese concessionarie e coerenza con i principi europei.

After the recent regulatory interventions that have extended maritime concessions
for recreational tourism use and with the recent jurisprudence of the Constitutional
Court and the Council of State, the question of the correct application of the Bolkestein
Directive 2006/123 / EC (Services Directive) to these concessions is topical again. For
some time, it has been hoped for a reform of the sector that manages to reconcile the
application of European principles – free competition and freedom of establishment –
the usability of public goods by the community, the protection of the legitimate
expectations of concessionaires and legal certainty .
Recent decisions call for new considerations, in the perspective of a structural
reform that combines public and private needs and that can introduce a lasting design,
capable of providing adequate certainty to concessionary companies and consistency
with European principles.


CARMEN TELESCA – L’impatto della pandemia da COVID-19 sul settore crocieristico

ABSTRACT
Il settore del turismo, in particolare l’industria crocieristica, si inserisce tra i più
colpiti dalla crisi economica seguita alla pandemia da CoViD-19. Il contributo analizza
i principali provvedimenti adottati dal Governo italiano per contenere gli effetti
della diffusione del contagio da coronavirus che hanno inciso significativamente sul
traffico marittimo di passeggeri. Sono stati, altresì, esaminati i protocolli sanitari
aventi ad oggetto tutte le prescrizioni operative che gli operatori del settore crocieristico
sono tenuti ad osservare, sia a bordo delle navi che a terra, per garantire elevati
standard di sicurezza in ogni singola fase del viaggio. le compagnie di
navigazione, infatti, hanno già cominciato a sperimentare le nuove misure sanitarie
da applicare sulle navi da crociera avallandone l’efficacia ed auspicando misure a sostegno
del settore per una più rapida ripartenza all’insegna della sostenibilità ambientale.

The tourism sector, and in particular the cruise industry, is among those most
affected by the economic crisis due to the Covid-19 pandemic. The main measures
adopted by the Italian Government to contain the effects of the spread of coronavirus
infection, that significantly affected maritime passenger traffic, are analysed in the
article. The health protocols concerning all the operational prescriptions that cruise
operators are required to observe, both on board ships and ashore, to guarantee high
safety standards at every stage of the journey are also examined. In fact, shipping
companies have already started to test the new health measures to be applied to all
aspects of the cruise ship experience, endorsing their effectiveness, and hoping for
measures to support the sector for a faster restart in the spirit of environmental
sustainability.


EMILIA VERMIGLIO – L’indennizzo a favore del concessionario balneare uscente: la potestà normativa delle regioni tra concorrenza e ordinamento civile

ABSTRACT
Una recente remissione alla Corte Costituzionale da parte del T.A.R. Veneto ha
offerto numerosi spunti interessanti, connessi alla vexata questio del rilascio di una
concessione marittima demaniale per finalità di turismo ricreativo.
Il dubbio di costituzionalità ha avuto per oggetto la legge regionale del Veneto
n. 33 del 2002 che, all’art. 54, prevedeva l’obbligo per il concessionario entrante di
corrispondere un indennizzo a favore di quello uscente, senza predeterminare specifici
criteri di calcolo e generando conseguentemente un indennizzo dall’importo
sproporzionato e indeterminato.
Innanzitutto, si è inteso esaminare il rispetto dei dettami costituzionali di tale
normativa in termini di competenze Stato - regioni.
La previsione di un obbligo di indennizzo da parte di una legge regionale è apparsa
in contrasto con la prerogativa dello Stato a tutela della concorrenza ai sensi
dell’art. 117, comma 2, lett. e) Cost., e dell’ordinamento civile ai sensi dell’art. 117,
comma 2, lettera l) Cost.: materie, queste, entrambe appartenenti alla potestà legislativa
esclusiva del legislatore nazionale.
Oggetto dell’analisi è, quindi, l’esercizio delle potestà legislative statali e regionali
in materia di demanio marittimo, tutela della concorrenza e ordinamento civile,
anche facendo riferimento a quanto previsto dalla “Direttiva Bolkestain” 2006/123
/ CE e alla normativa contenuta all’interno del codice della navigazione ex art. 49.
La questione è, altresì, intrecciata con l’altrettanto controverso tema dell’interesse
ad agire contro un bando di gara, da parte del ricorrente che non ha presentato
domanda di partecipazione alla procedura selettiva.
Viene, quindi, passata in rassegna la più recente giurisprudenza amministrativa
ed europea in materia di interesse a ricorrere contro un bando di gara, contenente
clausole di autoesclusione.

A recent remission to the Constitutional Court by the T.A.R. Veneto has offered
numerous interesting ideas concerning the vexata question of the issue of a state-owned
maritime concession for recreational tourism purposes.
The doubt of constitutionality has as its object the Veneto regional law n. 33 of
2002 which, in art. 54, provides for the obligation for the incoming concession holder
to pay compensation in favor of the outgoing one, without predetermining specific
calculation criteria and consequently generating an indeterminate amount payment.
First of all, the compliance with the constitutional dictate of this rules need to be
examined in terms of State - Regions competences.
The provision of an indemnity obligation with regional law appears to be in
contrast with the State prerogative to protect competition pursuant to art. 117,
paragraph 2, lett. e) Const., and of civil order pursuant to art. 117, paragraph 2, letter
l) Const.: matters, these, both belonging to the exclusive legislative power of the
national legislator.
Will be analyzed the aspects of State and regional legislative power in matters of
maritime property, protection of competition and civil order, also with reference to the
provisions of the “Bolkestain Directive” 2006/123/EC and the standard on navigation
ex art. 49 cod. nav.
The issue is intertwined with the equally controversial theme of the applicant’s
interest in taking action against a call for tenders, who did not submit an application
to participate in the selective procedure.
Therefore, the most recent administrative and European jurisprudence in the
matter of interest will be taken against an invitation to tender containing clauses selfexcluding,
not forgetting to verify – meanwhile – what is the orientation of the
Constitutional Court affected by the issue.

 NOTE E OSSERVAZIONI A SENTENZA

STEFANO DOMINELLI – Giurisdizione internazionale, navi militari ed uso della forza in mare: la costruzione di un modello di presunzioni (semplici) per qualificare “military” e “police operations” nell’era delle condotte pubbliche fluide
LEONIDA GIUNTA – Il moto ondoso rientra tra i rischi coperti da una clausola di polizza corpi anche ove comporti un allagamento indiretto
ANNA LIEBMAN – Giurisdizione nel caso di volo oggetto di un’unica prenotazione confermata e suddiviso in più tratte operate da vettori distinti: il ruolo dei principi europei di prossimità e prevedibilità
MARIAGIULIA PREVITI – Costa Concordia: la Corte d’appello riconosce il danno da vacanza rovinata quale species del danno non patrimoniale
GIOVANNI PRUNEDDU – Profili di responsabilità in caso di wildlife strike 
PIETRO SANNA – I sistemi di diritti aeroportuali nazionali al vaglio della Corte di giustizia dell’Unione europea: la tutela dei vettori aerei tra divieto di discriminazione e principio di effettività 
FRANCESCO SICCARDI – Average Bond, Average Guarantee e la regola D delle Yar

GIURISPRUDENZA INTERNAZIONALE

DIRITTO DEL MARE – Giurisdizione ITLOS – Definizione di “military activities” escluse dalla giurisdizione – Controversia relativa al diritto di passaggio.
DIRITTO DEL MARE – Immunità delle navi militari – Violazione del diritto di transito negli stretti.
DIRITTO DEL MARE – Immunità delle navi militari – Pregiudizio alla sovranità dello Stato – Ordine di rilascio. ITLOS 25 maggio 2019 (con nota di S. DOMINELLI)

GIURISPRUDENZA DELL'UNIONE EUROPEA

AEROPORTI – Artt. 3, 6.5.a, 11.1 e 11.7 Direttiva 2009/12/CE – Fissazione di diritti aeroportuali in misura diversa da quella approvata dall’autorità di vigilanza - Illegittimità.
AEROPORTI – Direttiva 2009/12/CE – Fissazione di diritti aeroportuali – Tutela giurisdizionale. Corte di Giustizia UE, Sez. IV, 21 novembre 2019 (con nota di P. SANNA)

GIURISDIZIONE – Trasporto aereo – art. 7.1.b regolamento (UE) n. 1215/2012 – Domanda di compensazione pecuniaria in base al regolamento (CE) n. 261/2004 – Unica prenotazione per trasporto in tre tratte – Cancellazione del volo relativo alla terza tratta – Competenza del giudice del luogo di partenza della prima tratta. Corte di Giustizia UE, Sez. VI, 13 febbraio 2020 (con nota di A. LIEBMAN)
TRASPORTO AEREO – Art. 7 regolamento (CE) n. 261/2004 – Compensazione pecuniaria – Domanda espressa in valuta nazionale – Ammissibilità. Corte di Giustizia UE, Sez. VII, 3 settembre 2020 C-356/19 
TRASPORTO AEREO – Art. 9.1.b) regolamento (CE) n. 261/2004 – Sistemazione in albergo – Limiti dell’obbligo del vettore aereo.
TRASPORTO AEREO – Art. 9.1.b) regolamento (CE) n. 261/2004 – Danni sofferti dal passeggero durante il soggiorno in albergo – Risarcibilità in base al regolamento (CE) n. 261/2004 – Esclusione. Corte di Giustizia UE, Sez. VII, 3 settembre 2020 C-530/19

GIURISPRUDENZA ITALIANA

 AEROPORTI – Gestore aeroportuale – Responsabilità per bird strike.
AEROPORTI – Responsabilità del gestore aeroportuale per bird strike – Responsabilità extracontrattuale.
AEROPORTI – ENAV – Rapporto contrattuale con utenti – Esclusione – Responsabilità per bird strike – Responsabilità extracontrattuale.
AEROPORTI – ENAV – Compiti di prevenzione di collisioni – Nozione di “ostacoli”.
AEROPORTI – Attività di gestione – art. 2050 cod. civ. - Inapplicabilità. Trib. di Parma 4 marzo 2020 (con nota di G. PRUNEDDU)
ASSICURAZIONE – Polizza corpi – Allagamento causato da moto ondoso – Interpretazione della clausola – Fattispecie. App. Genova 10 gennaio 2020 (con nota di L. GIUNTA)
CONTRATTO DI VIAGGIO – Danno da vacanza rovinata – Danno non patrimoniale – Criteri di determinazione. App. Firenze 24 febbraio 2020 (con nota di M. PREVITI)
DEMANIO – Normativa edilizia – Concetto di “costruzione” – Natante stabilmente ancorato a fondale di canale. Cass., Sez. III Penale, 9 gennaio 2020, n. 380
RACCOMANDATARIO – Prova del conferimento del mandato – Comportamenti concludenti. App. Venezia 13 luglio 2020
TRASPORTO AEREO – Art. 12 regolamento (CE) n. 261/2004 – Risarcimento supplementare – Determinazione in base alla legge nazionale.
TRASPORTO AEREO – Danno da vacanza rovinata – Ritardo nel viaggio di ritorno – Esclusione. Trib. di Roma 16 gennaio 2020
TRASPORTO MARITTIMO – Danno da scongelamento – Onere della prova. App. Venezia 13 luglio 2020
TRASPORTO DI PERSONE – Danno alla persona – Prova del danno – Consulenza tecnica d’ufficio. App. Firenze 24 febbraio 2020 (con nota di M. PREVITI)
TRASPORTO MARITTIMO DI PERSONE - Prescrizione – Art. 16 Convenzione di Atene 1974 – Prevalenza su art. 418 cod. nav.
TRASPORTO MARITTIMO DI PERSONE – Art. 409 cod. nav. – Responsabilità del vettore – Termine di decadenza. Trib. Patti 14 ottobre 2020 
TRASPORTO TERRESTRE – Incendio del veicolo – Caso fortuito – Esonero da responsabilità del vettore. Trib. di Catania 15 luglio 2020
TRASPORTO TERRESTRE – Legittimazione alternativa del mittente – Criterio discretivo.
TRASPORTO TERRESTRE – art. 1683 cod. civ. – Omessa indicazione da parte del mittente della natura della merce – Esonero da responsabilità del vettore – Nesso di causalità.
TRASPORTO TERRESTRE – art. 1693 cod. civ. – Difetto di imballaggio – Esonero da responsabilità del vettore – Presupposti.
TRASPORTO TERRESTRE – Colpa grave del vettore – Fattispecie. App. Catania 26 maggio 2020
TRASPORTO TERRESTRE – Responsabilità extracontrattuale del vettore – Presupposti. Cass., Sez. VI, 24 giugno 2020, n. 12420
VENDITA DI MERCI – Assunzioni di obblighi relativi all’imballaggio e alla documentazione a fini doganali – Necessità di specifica pattuizione. Trib. di Vercelli 9 settembre 2020
VENDITA DI MERCI – Vendita con spedizione – Diritto al pagamento del prezzo – Onere della prova. Cass., Sez. VI, 22 settembre 2020, n. 19719

GIURISPRUDENZA CANADESE

TRASPORTO DI PERSONE – Convenzione di atene – Nozione di “contratto di trasporto”.
TRASPORTO DI PERSONE – Convenzione di atene – Nozione di “passeggero” . Supreme Court British Columbia 7 gennaio 2021

GIURISPRUDENZA INGLESE


AVARIA COMUNE – General average Guarantees - Regola D delle York antwerp rules – Applicabilità al garante. QBD – Comm. Court 4 novembre 2019 (con nota di F. SICCARDI)
NOLEGGIO – Voyage charter-party – Clausola “Subject to supplier’s approval”. QBD – Comm. Court 28 luglio 2020
VENDITA DI NAVE – Vendita per demolizione - Demolizione mediante beaching – Duty of care del venditore nei confronti dei lavoratori del cantiere di demolizione. QBD 13 luglio 2020

GIURISPRUDENZA NORVEGESE

TRASPORTO MULTIMODALE – Disciplina applicabile – Interpretazione complessiva del contratto.
TRASPORTO MULTIMODALE – art. 2.2 Convenzione CMR – Applicabilità della disciplina del trasporto marittimo – Presupposti. Corte Suprema della Norvegia 14 maggio 2019

 CRONACHE E NOTE

LORENZO PELLERANO – Marzo 2021: il caso m/n Ever Given fa riscoprire al mondo l’importanza dei traffici marittimi

NOTIZIARIO

Provvedimento dell’agenzia delle entrate del 29 ottobre 2020 - Imbarcazioni da diporto
Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti pubblica i nuovi “valori indicativi di riferimento” per l’autotrasporto