il Diritto Marittimo

IV - 2021

 

back

DOTTRINA 

LEONIDA GIUNTA - A Revision in Current Times of the ICC Hardship and Force Majeure Clauses
ABSTRACT
The current pandemic aroused by the quick propagation on a planetary scale of the coronavirus disease 2019 (the so-called “COVID-19”) provoked by the Sars-Cov-2 infection has shown to everybody how international connections are basic in a globalised world and, at the same time, how they could be tried sorely by such a scenario. in a nutshell, these commercial relations have proved themselves to be beyond appearances inherently fragile. Generally speaking, the need to establish a framework of common rules is particularly felt since legal uncertainty is capable of jeopardizing or disincentivizing cross-border trades. In this case the demand for a prompt and encouraging set of rules has been amplified. The fast spread of negative effects on commercial exchanges generated by the pandemic has played a dual role in respect of prescriptive parameters. on the one hand, it has pushed towards a rethinking of applicable guidelines; on the other hand, it has urged to circumscribe and lessen its adverse impact on business relations, mainly as far as mutual trust is concerned. Objections and exceptions are not excluded by these requests for changes. In the context just described, the international Chamber of Commerce (ICC) has decided to modify its hardship and force majeure clauses. Their new version elaborated in March 2020 tries to react to the incipient, in those days, public health crisis providing shelter with regard to its contractual implications.

CARLA MELLEA - L’inquadramento giuridico-tributario delle tasse portuali
ABSTRACT
Le tasse portuali vengono percepite e ritenute non dovute da quegli operatori che eseguono le operazioni di imbarco e sbarco servendosi di apposite strutture proprie, senza usufruire di attività o servizi svolti dalla amministrazione portuale. Viene così messo in discussione il carattere di tassa del provento pubblico che viene assimilato ad un corrispettivo di pubblici servizi, da non corrispondere in assenza di prestazione svolta in favore dell’operatore. La questione interpretativa delle tasse portuali si è quindi soffermata sulla questione se l’assenza di un nesso di correlatività tra la prestazione imposta e l’attività pubblica si possa spingere sino a considerare la tassa dovuta anche in caso di mancata fruizione del servizio pubblico da parte del contribuente. La natura di tassa dei proventi portuali è stata però riconosciuta dal legislatore, in virtù del carattere paracommutativo in cui rientrano tutti quei tributi corrisposti a fronte della fruizione di un pubblico servizio, senza tuttavia che ciò faccia del tributo un vero e proprio corrispettivo. In conformità all’inquadramento del tributo ad opera del legislatore, i proventi portuali sono dovuti anche in assenza di una relazione con un servizio specifico. In tal senso la dottrina ha affermato che nelle tasse il vantaggio goduto individualmente dal privato deve essere inteso come possibilità di fruizione della prestazione pubblica, prescindendo dal giudizio sulla sua vantaggiosità. Sulla scia del suddetto orientamento è stata risolta la questione dei c.d. “porti estesi”, nonché quella relativa alla debenza delle tasse portuali di imbarco e sbarco merci in relazione a prodotti petroliferi pompati da piattaforme off-shore situate al largo dei porti. Pertanto il presupposto impositivo della tassa portuale è rappresentato dall’esecuzione delle operazioni di imbarco e sbarco della merce all’interno della circoscrizione di un’“area portuale”. La circoscrizione portuale, infatti, segna i confini spaziali in cui sono esercitati i poteri autoritativi della relativa autorità portuale (oggi Autorità di Sistema Portuale) ed in particolare quelli gestionali relativi alla messa a disposizione dei servizi di mantenimento dell’efficienza del porto, affinchè gli operatori possano usufruire dei relativi servizi portuali in tale ambito spaziale.
Port taxes are perceived andeemed not due by those operators who carry out boarding operations and disembarkation using their own specific structures, without taking advantage of activities or services carried out by the port administration. The question arises about the nature of the tax on public incom which is treated as public services remuneration, not to be paid in the absence of services provided to the operator. The interpretative question of port taxes therefore focused on the question if the absence of a nexus of correlativity between the service imposed and the public activity can be pushed until to consider the tax due even in the event of lacked fruition of the service public by the taxpayer. However, the nature of the port tax has been stated by the legislator by virtue of the para-commutative character which includes all those tributes paid for the fruition of a public service, without however making the tax a real consideration. In accordance with the framework of the tax by the legislator, port revenues are due even in the absence of a relationship with a specific service. in this respect, the doctrine has affirmed that in taxes the advantage enjoyed individually by the private person must be understood as the possibility of using the public service, regardless of the judgment on its advantage. In the wake of this approach, the question of the so-called “extended ports”, as well as that relating to the liability of port loading and unloading taxes for oil products pumped from off-shore platforms located off the ports, has been resolved. Therefore, the imposition of the port tax is represented by the execution of the loading and unloading operations of the goods within the district of a “port area”. The port district, in fact, marks the spatial boundaries in which the authoritative powers of the relative port authority (today the Port System Authority) are exercised and in particular those relating to the provision of the services for maintaining the efficiency of the port, so that operators can take advantage of the related port services in this space.

YINGFENG SHAO - LAURA CARBALLO PINEIRO - Towards a Harmonised Approach to the Recognition of Foreign Judicial Sales of Ships Through Conventions Addressing Maritime Liens and Mortgages
ABSTRACT
What to recognise in the recognition of a foreign judicial sale is the purchaser’s title obtained in that sale. However, based on the principles of state jurisdiction, there is no guarantee that the title will be recognised by a state other than the one conducting the sale. The maritime community has acknowledged the significance of this issue and repeatedly attempted to harmonise the law in this respect. In particular, the Geneva Convention on Maritime Liens and Mortgages 1993 has strived for a consistent approach in recognising title. However, the steps taken by that convention to ensure the title are not in line with the recognition model but concentrated on the choice of law model. That choice of law approach does not favour the free circulation of title because it does not restrict the grounds for (non-)recognition abroad. Against this backdrop, a future convention, called “Beijing Draft”, proposes a new approach under which the title will be automatically recognised.

NOTE E OSSERVAZIONI A SENTENZA

GIORGIO BERLINGIERI – L’obbligazione di pagamento del compenso di salvataggio nelle Convenzioni di Bruxelles del 1910 e di Londra del 1989 e nel diritto italiano
GIORGIO BERLINGIERI – Osservazioni sulla natura del debito per compenso di salvataggio
SIMONE CARREA – La nozione di «materia civile e commerciale» alla prova delle attività di certificazione di navi: note critiche a margine della decisione della Corte di giustizia nel caso “Rina”
STEFANO DOMINELLI - ILARIA QUEIROLO – Successioni di parti nel contratto e clausola di proroga della giurisdizione: riflessioni a margine della sentenza della Corte di giustizia dell’Unione europea nel caso Delayfix
CRISTIANO GIUDICE – Concessioni demaniali marittime: questioni aperte e possibili soluzioni
LUCA GIUSQUIAMI – La potestà legislativa concorrente Stato-regioni nella materia dei porti e i punti di contatto tra la disciplina delle ZES e quella delle Autorità di Sistema Portuale: alcune riflessioni a margine della sentenza n. 208/2020 della Corte costituzionale
ANNA LAZZARO – Autorità portuale e concessione di pubblico servizio
FRANCESCA SALERNO – Caso fortuito e colpa grave nel trasporto terrestre di cose
MARTA TONIONI – L’esclusione dall’iscrizione nel Registro Internazionale italiano delle navi adibite al Trasporto Pubblico Locale
CHIARA E. TUO – Contratto di trasporto aereo e tutela del passeggero-consumatore: la validità dell’electio fori al vaglio della Corte di giustizia nel caso Delayfix

GIURISPRUDENZA DELL’UNIONE EUROPEA

GIURISDIZIONE – Art. 1.1 Regolamento (CE) n. 44/2001 – Definizione di “materia civile commerciale” – Attività di classificazione di navi su delega di Stato terzo – Immunità giurisdizionale – Limiti. Corte di giustizia UE, Sez. I, 7 maggio 2020 (con nota di S. CARREA)
GIURISDIZIONE – Trasporto aereo – Clausola attributiva di competenza – Art. 25.1 regolamento (UE) n. 1215/2012 – Opponibilità al cessionario del credito.
GIURISDIZIONE – Trasporto aereo – Clausola attributiva di competenza – Direttiva n. 93/13/CEE – Clausola vessatoria. Corte di giustizia UE, Sez. I, 18 novembre 2020 (con note di C. E. TUO, S. DOMINELLI, I. QUEIROLO)
SICUREZZA DELLA NAVIGAZIONE – Art. 8.1 Direttiva 2009/18/CE – Inchieste sui sinistri marittimi – Istituzione di organo inquirente indipendente. Corte di giustizia UE, Sez. V, 9 luglio 2020
TRASPORTO AEREO – Art. 5.3 Regolamento (CE) 261/2004 – Compensazione pecuniaria per cancellazione di volo - Nozione di “circostanze eccezionali” – Sciopero. Corte di giustizia UE, Grande Sezione, 23 marzo 2021
TRASPORTO AEREO – Art. 5.3 Regolamento (CE) 261/2004 – Compensazione pecuniaria per cancellazione di volo - Nozione di “circostanze eccezionali” – Sciopero di solidarietà. Corte di giustizia UE, Sez. IX, 6 ottobre 2021

GIURISPRUDENZA ITALIANA

ASSICURAZIONI – Assicurazione merci – Surroga – Onere della prova. App. Venezia 2 marzo 2021
CABOTAGGIO – Servizio di traghetto nello Stretto di Messina – Iscrizione delle navi nel registro internazionale – Esclusione. T.A.R. Lazio 9 aprile 2020 (con nota di M. TONIONI)
DEMANIO MARITTIMO – Rilascio di concessione – Diritto di insistenza – Soppressione – Necessità di procedura selettiva.
DEMANIO MARITTIMO – Rilascio di concessione – Posizione del concessionario uscente – Interesse di mero fatto.
DEMANIO MARITTIMO – Rilascio di concessione – Principi di cui alla direttiva “Bolkenstein” – Applicabilità. Cons. di Stato, Sez. VI, 17 luglio 2020, n. 4610 (con nota di C. GIUDICE)
GIURISDIZIONE – Clausola di proroga della giurisdizione in polizza di carico – Periodo transitorio nell’accordo sulla Brexit – Applicabilità del regolamento (UE) n. 1215/2021. Trib. di Genova 15 settembre 2021
GIURISDIZIONE - Trasporto aereo – Art. 33 Convenzione di Montreal 1999 – Contratto concluso on line - Luogo ove il passeggero riceve l’accettazione della proposta. Trib. di Catania 5 giugno 2020
IMPOSTE E TASSE – Contributi ART – Soggetti obbligati – D.lgs. n. 109/2018.
IMPOSTE E TASSE – Contributi ART – Natura di entrata tributaria. Cons. di Stato, Sez. VI, 12 luglio 2021 n. 05250
IMPOSTE E TASSE – Contributi art – Soggetti obbligati. T.A.R. Piemonte 18 agosto 2021
LOCAZIONE DI NAVE – Opzione di proroga del contratto – Interpretazione della dichiarazione di opzione.
LOCAZIONE DI NAVE – Oneri sostenuti dal conduttore dopo la cessazione del contratto – Arricchimento senza causa del locatore.
LOCAZIONE DI NAVE – Vizi della nave – Vizi conosciuti dal conduttore alla consegna. Camera Arb. Genova 17 marzo 2020
PORTI – Concessione del servizio di raccolta di rifiuti – Richiesta di revisione della tariffa – Traslazione del rischio sul concessionario.
PORTI – Concessione del servizio di raccolta dei rifiuti – Richiesta di revisione della tariffa – Riduzione della domanda – Irrilevanza. Cons. di Stato, Sez. IV, 22 marzo 2021 n. 02426 (con nota di A. LAZZARO)
PORTI – Corporazione dei piloti – Concorso per ammissione alla Corporazione applicabilità del D.P.R. N. 487/1994 – Principi di imparzialità e trasparenza. T.A.R. Liguria 28 dicembre 2020
PORTI – Istituzione di nuova Autorità di Sistema Portuale – Art. 117, 2° comma, lett. g) Cost. – Competenza statale.
PORTI – Autorità di Sistema Portuale – Ambito territoriale – Coincidenza con ZES – Non è necessaria. Corte Cost. 9 ottobre 2020, n. 208 (con nota di l. GIUSQUIAMI)
PORTI – Pilotaggio – Servizio via VHF – Limitazione – Legittimità.
PORTI – Pilotaggio – Servizio via VHF – Limitazione – Circolare n. 1862/2017.
PORTI – Pilotaggio – Servizio via VHF – Limitazione – Criterio di precauzione. T.A.R. Sicilia, Sez. Catania, 8 luglio 2021
PRIVILEGI MARITTIMI – Credito per salvataggio – Estinzione – Atti idonei a dare attuazione alla garanzia. Cass., Sez. I, 13 marzo 2020, n.7149 (con note di G. BERLINGIERI)
SALVATAGGIO – Convenzione di Londra del 1989 – Ambito di applicazione.
SALVATAGGIO – Compenso – Costituisce debito di valuta – Non può essere automaticamente maggiorato della rivalutazione monetaria.
SALVATAGGIO – Compenso – Debitori – Convenzione di Londra del 1989 – Art. 13.2, rinvio alla normativa interna – Art. 497 cod. nav. – Costituisce forma di avaria spesa – Debitore in linea principale è l’armatore. Cass., Sez. I, 13 marzo 2020, n.7149 (con note di G. BERLINGIERI)
SPEDIZIONE – Spedizioniere-vettore – Criteri ermeneutici.
SPEDIZIONE – Spedizioniere-vettore – Indici rilevanti. Trib. di Milano 2 dicembre 2020
TRASPORTO AEREO – Art. 35 Convenzione di Montreal 1999 – Termine di decadenza. Trib. di Catania 5 giugno 2020
TRASPORTO AEREO – Cumulo di domande per compensazione pecuniaria in base a regolamento (CE) n. 261/2004 e per risarcimento del danno supplementare.
TRASPORTO AEREO – Art. 33.1 Convenzione di Montreal – Nozione di luogo ove il vettore ha un “place of business” tramite il quale è stato concluso il contratto. Cass,. Sez. VI, 5 novembre 2020 n. 24632
TRASPORTO AEREO – Regolamento (CE) n. 261/2004 – Cancellazione del volo – Compensazione pecuniaria – Circostanze eccezionali – Sciopero dei controllori di volo. Trib. di Venezia 17 febbraio 2021
TRASPORTO AEREO – Regolamento (CE) n. 261/2004 – Compensazione per negato imbarco – Onere di allegazione e prova. Trib. di Bologna 22 aprile 2021
TRASPORTO MARITTIMO – Responsabilità extracontrattuale del vettore – Necessità di violazione di norma comportamentale diversa dall’inadempimento del contratto di trasporto. Trib. di Genova 15 settembre 2021
TRASPORTO TERRESTRE – Legittimazione attiva – Legittimazione alternativa del mittente e del destinatario.
TRASPORTO TERRESTRE – Legittimazione attiva – Perdita parziale del carico – Legittimazione concorrente di mittente e destinatario – Esclusione. Cass., Sez. III, 22 aprile 2021, n. 10780
TRASPORTO TERRESTRE – Responsabilità del vettore – Caso fortuito.
TRASPORTO TERRESTRE – Responsabilità del vettore – Colpa grave. Trib. di Perugia 27 novembre 2020 (con nota di F. SALERNO)

GIURISPRUDENZA FRANCESE

ARMATORE – Limitazione della responsabilità extracontrattuale – Convenzione di Londra 1976 (llMC) – Somma limite per danni alla persona. Cour de Cassation – Chambre Comm. 24 marzo 2021, n. 19-13.325

GIURISPRUDENZA INGLESE

COSTRUZIONE DI NAVE – Garanzia di pagamento – Natura della garanzia.
COSTRUZIONE DI NAVE – Garanzia di pagamento – Presupposti per l’escussione. UK Court of Appeal 23 luglio 2021
GIURISDIZIONE – Time charter-party – Clausola di designazione del foro – Reclamo per wrongful arrest. QBD – Comm. Court 28 giugno 2021
STALLIE E CONTROSTALLIE – Termine per la proposizione di reclamo – Fuso orario rilevante. QBD – Comm. Court 24 settembre 2021
TITOLI RELATIVI ALLE MERCI – Polizza di carico – Condizioni apparenti del carico.
TITOLI RELATIVI ALLE MERCI – Polizza di carico – Dichiarazioni del caricatore.
TITOLI RELATIVI ALLE MERCI – Polizza di carico – Presentazione per la firma. UK Court of Appeal 28 gennaio 2021
URTO DI NAVI – Collision Jurisdiction agreement – Garanzia contenente una Sanction clause – Garanzia “reasonably satisfactory”.
URTO DI NAVI – Collision Jurisdiction agreement – Obbligo di accettare una garanzia che sia “reasonably satisfactory” – Insussistenza. QBD – Comm. Court 21 ottobre 2021

GIURISPRUDENZA OLANDESE

GIURISDIZIONE – Art. 5. Convenzione di Bruxelles 1952 – Prevalenza su regolamento (UE) n. 1215/2012.
SEQUESTRO DI NAVE – Art. 5 Convenzione di Bruxelles 1952 – Competenza esclusiva dei giudici dello Stato ove è stato effettuato il sequestro. Hoge Raad 17 luglio 2020

CRONACHE E NOTE

MARIA ALESSANDRA STEFANELLI – Spunti di riflessione in tema di regolazione giuridica del mercato del trasporto marittimo nel contesto pandemico e post pandemico
ABSTRACT
Lo studio analizza la regolazione internazionale ed europea del settore del trasporto marittimo in relazione al contesto pandemico e post pandemico con particolare riguardo alla disciplina delle PMI ed alle nuove forme di regolazione giuridica del mercato digitale attualmente in fase di sperimentazione.
The study analyses the international and European regulation of the maritime transport sector in relation to the pandemic and post-pandemic context with particular regard to the regulation of SMES and the new forms of legal regulation of the digital market currently being tested.

NOTIZIARIO

Conferimento del Dottorato honoris Causa ai Professori Stefano Zunarelli ed Ignacio Arroyo da parte dell’Universitat Jaume I di Castelló de la Plana, su proposta del Departamento de Derecho Privado e dell’Instituto de Derecho del Transporte

Verbale dell’Assemblea Generale Ordinaria 2021 dell’Associazione Italiana di Diritto Marittimo

La sanzione dell’Antitrust ad Amazon per abuso di posizione dominante e i suoi impatti sulla logistica e-commerce